Come tagliare la pizza, secondo le leggi della Matematica.

Di il 22 gennaio 2016

Si fa presto a dire “pizza”, facilissimo ordinarla online e mangiarla comodamente sul proprio divano, molto meno semplice è tagliarla in parti uguali, specie se siete in tanti. Non esiste solamente la classica suddivisione per spicchi, ma ci sono tanti altri modi per potersela spartire, senza scontentare nessuno.
Due matematici dell’Università di Liverpool hanno pubblicato i risultati di una ricerca nella quale venivano individuate tutte le modalità del taglio della pizza.
Questi due matematici hanno trovato nuove soluzioni all’annoso problema.
Se vi sentite pronti ad affrontare la situazione in maniera più creativa del classico taglio che dal centro la divide in spicchi triangolari, continuate a leggere.

Sarà capitato anche a voi di essere a cena con qualcuno che preferisce il centro e non la crosta, oppure il contrario. Solo grazie all’aiuto della matematica riuscirete a risolvere questo problema.
Ovviamente è consigliato sezionare la pizza in questo modo solo se siete a casa vostra, e non al ristorante. Quindi ordinate la vostra pizza a domicilio, magari una di quelle proposte da La Romagnola, armatevi di coltello e forchetta, e si parte.

Come potete vedere, tagliando la pizza in questo modo, avrete a disposizione ancora più fette. Utilizzando questo metodo non ci sono limiti, a parte la dimensione della pizza. E poi, questi mosaici sono anche belli da vedere.

Qualcuno di voi ha intenzione di provare?

Lascia un commento