Cosa ordinare quando tornate dalle vacanze

Di il 9 maggio 2016

Quando si torna dalle vacanze si prova sempre un po’ di tristezza. E come fare per colmare questo senso di vuoto? Mangiare, ovviamente.
Vi suggeriamo qualche piatto che non vi farà rimpiangere troppo di essere tornati. E che non scioglierà il nodo con il paese che avete appena visitato. È un modo come un altro per riconciliare il luogo delle vacanze, con la buona cucina italiana. Se siete curiosi, leggete qui.

Spagna.
Se siete stati in vacanza in Spagna non c’è niente di meglio di un risotto, magari allo zafferano. Vi farà ripensare alla Paella, senza farvi soffrire troppo. È vero, non ci sono calamari o pollo, né cozze, gamberi e verdure, ma il risotto allo zafferano è senza ombra di dubbio uno dei migliori piatti della cucina italiana.

Cina o India.
Se siete stati in oriente, in India o in Cina, al vostro ritorno a casa vi consigliamo di prepararvi un bel pollo arrosto. Probabilmente l’avrete assaggiato accompagnato da mandorle, curry, cocco o altre salse agrodolci. Ma il classico pollo arrosto è imbattibile, diciamocelo. Se la nostalgia è troppa, fatevi un po’ di riso bianco per accompagnarlo.

Medio Oriente.
In Medio Oriente, se siete stati in Marocco o Turchia, avrete fatto scorta di dolcetti al miele, frutta secca e candita. Una volta messo piede in Italia, procuratevi dei gustosi cannoli siciliani.
Involucro fragrante, ripieno di ricotta con canditi e miele. Abbiamo o non abbiamo ragione?

Grecia.
I colori e i sapori della Grecia sono indimenticabili. Così, mentre guardate le foto delle vacanze, per sentire meno la mancanza, soprattutto della gustosa insalata greca con pomodori, olive, cetrioli e feta, vi consigliamo di prepararvi una fresca caprese.

Stati Uniti.
Le alternative sono due: pollo fritto o pizza. Impossibile che non abbiate mai mangiato almeno uno di questi due alimenti durante il vostro viaggio negli Stati Uniti. Il pollo che vi consigliamo non assomiglia ai bocconcini di pollo fritti non meglio identificati che potrete trovare in gran parte dei fast food americani, ma è più simile al pollo fritto alla fiorentina, con aglio, rosmarino e alloro. E anche la pizza, come di certo avrete avuto occasione di constatare, è molto diversa rispetto a quella del nostro paese. La nostra non ha niente a che fare con quella alta e solida americana. E nemmeno con quelle farciture mai sentite prima: pepperoni o ananas.
Al vostro ritorno da un viaggio negli Stati Uniti, non risparmiatevi niente. Una bella pizza napoletana, con mozzarella di bufala e basilico.
Siete pronti a ordinare nella migliore pizzeria take away?

Lascia un commento