Bao: l’hamburger asiatico

Di il 27 luglio 2016

Se siete stanchi del solito hamburger, che ormai avete già assaggiato in tutte le sue varianti semplici o gourmet, per la vostra gioia è arrivato Bao, l’hamburger asiatico.
Il pane utilizzato è quello bianco, totalmente diverso dal classico pane da hamburger, morbido ai limiti del gommoso, più simile ad uno gnocco fritto o a un raviolo che al pane abbrustolito e dorato che siamo abituati ad addentare.
Il bao è originario di alcuni paesi asiatici, come Corea, Giappone o nord della Cina. Ogni località lo farcisce in maniera diversa: carne di maiale, anatra, pollo, verdure, salsa e spezie.
Oggi questo hamburger orientale è arrivato anche in Italia, oltre che nelle grandi metropoli del mondo dove già da qualche anno sta spopolando.

A New York è arrivato grazie allo chef coreano David Chang. Il suo Bao è preparato con petto di maiale arrosto, cetrioli e cipollotti. Della tradizione ha conservato la classica forma schiacciata del bao taiwanese. Potrete trovare il bao anche a Londra, Parigi o a Sydney.
Proprio nella capitale francese vi capiterà di assaggiare il bao della chef Adeline Grattard con formaggio bleu e amarena.
In Italia si inizia a vedere negli ultimi tempi, solitamente ripieno di tartare di manzo, melanzane e pancia di maiale stufata.

E voi, l’avete mai assaggiato?

1 Commento

Lascia un commento

Codice di verifica: